Vai ai contenuti

ISOLAMENTO ACUSTICO CASA

Tutte le migliori soluzioni per insonorizzare casa dai 40 rumori più comuni



Isolamento Acustico Casa
Le statistiche dicono che il 40% di chi abita in condominio ha un problema di rumore che non ha ancora risolto.

La maggior parte di loro si tiene il disturbo perché pensa che non ci siano soluzioni per quei rumori. E il risultato è che tutte queste persone vivono esposte ai danni che il rumore gli provoca a livello di fisico, economico e nei rapporti con gli altri.

La verità è che tutti i rumori della casa si possono risolvere.
In questo libro ho descritto le soluzioni che applico io per ognuno dei 40 rumori che disturbano i contesti domestici/abitativi.

Sorgedil ti aiuterà a travare gratuitamente la soluzione di isolamento acustico ideale per il rumore che ti disturba.
Giacomo Bruno, CEO della casa editrice Bruno Editore che ha scelto di pubblicare il libro, ha intervistato Vittorio Sorge -  titolare di Sorgedil - subito dopo il successo del lancio del libro bestseller.
Ecco la video intervista.
ISOLAMENTO ACUSTICO CASA è disponibile:
insonorizzare Casa
In versione cartacea con copertina flessibile. Un libro ricco, da leggere con i tuoi tempi e ritmi, da consultare ogni volta che serve. Sempre a portata di mano per consultarla ogni volta che serve.



Isolamento Acustico Casa Ebook
In versione ebook per essere sempre a tua disposizione. Ideale per accedere ai link, sfruttare la funzione di ricerca e per fare sottolineature e annotazioni. Sempre con te a portata di mano.





In versione audiobook per una piena immersione nel testo. Un’esperienza coinvolgente e rivoluzionaria che ti accompagna, dal vivo, in un vero viaggio sensoriale dentro i diversi rumori in casa.






ISOLAMENTO ACUSTICO CASA, in particolare:
 
- ti guiderà a capire perché tenersi il rumore non è mai una soluzione accorta e che, anzi, porta a conseguenze negative sia sul piano psicologico sia sul piano fisico,
 
- ti insegnerà come distinguere se la persona che hai davanti è davvero un esperto di acustica o solo un venditore di pannelli fonoassorbenti,
 
- ti spiegherà nel dettaglio come si fanno isolamenti acustici a regola d’arte per imparare a valutare quelli che ti vengono proposti.

ISOLAMENTO ACUSTICO CASA è BESTSELLER su Amazon.

COMUNICATI STAMPA

Isolamento Acustico Casa si è meritato il titolo di #1 BESTSELLER Amazon fin dalle prime ore dalla sua pubblicazione!
Ecco il Comunicato Stampa di Bruno Editore che lo conferma.




ISOLAMENTO ACUSTICO CASA spiega in modo semplice che tutti i problemi di rumore si possono risolvere, a patto che siano rispettate alcune condizioni.



1. L’ ISOLAMENTO ACUSTICO deve essere fatto in tempo, non può essere continuamente procrastinato.



Una ricerca recente ha dimostrato che più si aspetta ad intervenire sui rumori, minore è il risultato che si ottiene a parità di insonorizzazione.
Cioè: più a lungo si lascia che il rumore tormenti una persona, più il sistema nervoso di quella persona resterà segnato e continuerà, abituato com’è, a cercare, sentire e distinguere i rumori anche quando saranno impercettibili.

2. L’ ISOLAMENTO ACUSTICO deve essere progettato sulla base dei rumori che deve schermare, non può essere realizzato in modo standard.



Quando si crea un isolamento acustico sulla base degli elementi che contraddistinguono quella casa e quel rumore, si risolve il problema.
Ogni rumore merita un abbinamento e una dose diversa di materiali diversi per rendere l’insonorizzazione efficace al 100%.

3.  L’ ISOLAMENTO ACUSTICO deve essere realizzato con cura, con i materiali giusti, la tecnica corretta e una grande precisione in fase di posa.



Negli oltre 20 anni della mia esperienza in questo settore ho valutato centinaia di isolamenti acustici realizzati da altri e gli errori sono sempre gli stessi riguardano i materiali scelti, la tecnica adottata e la modalità di posa.
E gli errori, purtroppo, azzerano completamente il risultato finale di insonorizzazione. Se si acquista un materiale eccellente dal punto di vista acustico e lo si posa nel modo sbagliato, si annullano completamente le sue proprietà.



La calma e il silenzio sono indispensabili per la salute.
 
I rumori mettono in pericolo il silenzio e rovinano la salute.
 
Ma la buona notizia è che per ogni rumore c’è una soluzione che lo elimina o che, almeno, lo riduce ad un livello pienamente tollerabile.




ISOLAMENTO ACUSTICO CASA è disponibile:
ISOLAMENTO ACUSTICO CASA
Cartaceo







Isolamento Acustico Casa Ebook
ISOLAMENTO ACUSTICO CASA
Ebook








ISOLAMENTO ACUSTICO CASA
Audiolibro








All’interno di questo libro scoprirai:


Qual è la soluzione specifica per ciascuno dei 40 rumori che disturbano una casa: vicini rumorosi, impianti e rumori dall’esterno.


Come insonorizzare una parete, come insonorizzare un soffitto, quali materiali usare per ottenere il massimo della loro capacità fonoisolante.


Che quando un isolamento acustico è realizzato a regola d’arte, risolve davvero i problemi di rumore.


Come riconoscere la vera competenza, esperienza ed affidabilità di una ditta di isolamenti acustici


Perché il rumore fa male alla salute e spinge l’organismo a rilasciare grandi quantità di ormoni dello stress come il cortisolo peggiorando l’equilibrio generale del corpo


✅ Chi è davvero in grado di fornire ai suoi clienti la garanzia soddisfatti o rimborsati sull’isolamento acustico.


✅ Come scegliere tra due o più preventivi privilegiando la qualità e il risultato


✅ Quali sono i materiali più efficaci per trattenere e schermare rumori e vibrazioni

Quali sono i 40 rumori più comuni che disturbano in casa?

  
Ecco i 40 rumori più diffusi nelle case degli italiani.
  • Il rumore delle voci e del parlato
  • Il rumore del camminare al piano di sopra
  • Il rumore da spostamento di mobili e caduta di posate e oggetti
  • Il rumore dei bambini che giocano
  • Il rumore di ante e porte che sbattono
  • Il suono del telefono e delle notifiche
  • Il rumore del vicino che fa pipì
  • I rumori provenienti dalle scale (della villetta accanto)
  • I rumori provenienti dal vano scale del condominio
  • L’abbaio del cane
  • Il rumore delle tapparelle elettriche e manuali
  • Il rumore dell’aspirapolvere e di altri elettrodomestici
  • Il rumore degli elettrodomestici che generano vibrazioni
  • Suoni della tv e dello stereo
  • La musica in casa: suonare, cantare o ascoltare
  • Il rumore di un’attività economica in condominio
  • Il rumore sconosciuto
  • Il rumore dei rubinetti
  • Il rumore degli scarichi
  • Il rumore della caldaia condominiale
  • Il rumore del ticchettio delle tubature
  • Il rumore dell’impianto di riscaldamento a pavimento
  • Il rumore della stufa a pellet
  • Il rumore del condizionatore
  • Il rumore dell’impianto di areazione
  • Il rumore dell’ascensore
  • Rumore dell’autoclave condominiale
  • Rumore del traffico stradale
  • Rumore della metropolitana
  • Rumore del tram
  • Rumore del treno e della ferrovia
  • Rumore dell’aeroporto
  • Rumore di voci e musica di locali e discoteche
  • Rumore di condizionatori e macchinari
  • Rumore dei cantieri
  • Rumore delle campane
  • Rumore degli allarmi
  • Rumore dello stadio
  • Rumori in giardino o in terrazzo

Nel libro troverai la descrizione della modalità per risolverli tutti.

 
Qualche volta è possibile eliminarli alla fonte con interventi sugli impianti, sulla struttura muraria o con la collaborazione dei vicini, altre volte si possono risolvere con un intervento di isolamento acustico che comprendono:

- la costruzione di una o più contropareti acustiche fonoisolanti e antivibranti
- la costruzione di controsoffitti acustici fonoisolanti e antivibranti
- l’insonorizzazione di tetti in legno
- la sostituzione di finestre e infissi con versioni antirumore
- l’insonorizzazione dei pavimenti o delle scale
- porte blindate acustiche e porte interne antirumore
- l’insonorizzazione completa di una stanza (stanza nella stanza)
- l’insonorizzazione o la schermatura acustica di macchinari, condizionatori o motori
- la costruzione di barriere acustiche antirumore.

ISOLAMENTO ACUSTICO CASA è disponibile:
ISOLAMENTO ACUSTICO CASA
Cartaceo







Isolamento Acustico Casa Ebook
ISOLAMENTO ACUSTICO CASA
Ebook








ISOLAMENTO ACUSTICO CASA
Audiolibro








1. Il rumore delle voci e del parlato

Isolamento Acustico Rumore Voci
Il disturbo generato da questo rumore è dovuto sia all’intensità di ciò che si sente, sia al livello di intelligibilità delle parole. Purtroppo, riuscire a distinguere ciò che si dice dall’altra parte, rende il disturbo più fastidioso.

La voce umana, di per sé, è abbastanza semplice da insonorizzare. Diverso è il caso di un rumore di voci miste a musica o tv: in questo caso la presenza di vibrazioni e basse frequenze richiede una tecnica più completa per riuscire ad eliminare il problema.
Leggendo il libro scoprirai qual è questa tecnica.

2. Il rumore del camminare al piano di sopra

Isolamento Acustico Calpestio
Il rumore di passi al piano di sopra è causato dai vicini che camminano con i tacchi o con un’andatura che predilige l’appoggio sui talloni. Questa abitudine provoca un suono sordo che è il risultato del colpo e della vibrazione meccanica che ogni passo genera sulla soletta. Anche se questi rumori sono meno intensi delle voci, l’effetto che generano è peggiore perché è dovuto alla loro bassa frequenza (sono suoni bassi, sordi e cupi) e al fatto che, spesso, la vibrazione che generano si traferisce a tutte le pareti. La soluzione ideale per insonorizzare questi rumori sarebbe un intervento sul pavimento dell’appartamento al piano di sopra, in alternativa si deve pensare ad una soluzione da personalizzare che tenga conto di due elementi: il livello di isolamento acustico complessivo della propria casa/stanza e la propria tolleranza al rumore. Spesso, infatti, l’ideale è intervenire con un isolamento acustico del soffitto a cui, qualche volta, bisogna aggiungere anche un isolamento acustico delle pareti.

3. Il rumore da spostamento di mobili e caduta di posate e oggetti

Insonorizzare Spostamento Mobili
È un rumore che dà molto fastidio perché unisce al rumore delle cose che cadono, anche la vibrazione che l’urto trasmette alla soletta e agli altri elementi della stanza. Anche in questo caso l’ideale sarebbe intervenire sul pavimento dell’appartamento al piano di sopra. Dove ciò non sia possibile, va previsto un intervento di isolamento acustico del soffitto, con tecnica SuonoStop® ed, eventualmente, anche delle pareti se il rumore tende a propagarsi anche lì.

4. Il rumore dei bambini che giocano

Isolamento Acustico Rumore Bambini
I bambini che giocano creano un disturbo che è un misto di rumore di voci e di rumore da impatto e vibrazione. Per risolverlo serve una combinazione di soluzioni che siano adatte sia a schermare e trattenere le vibrazioni e gli impatti, sia a ridurre l’intensità delle voci e delle alte frequenze (tipiche delle voci e delle urla dei bambini). Se si tratta di intervenire per insonorizzare le pareti l’ideale è utilizzare la tecnica Vibraless®, perfetta per insonorizzare anche le vibrazioni,  se si tratta di insonorizzazione un soffitto, la tecnica più efficace contro voci e rumori da impatto è SuonoStop®.

5. Il rumore di ante e porte che sbattono

Porta Interna Insonorizzata
È un rumore diffuso ma, spesso, ben tollerato. Ha una componente di rumore aereo, dovuto all’urto, e una di vibrazione dovuta al veloce spostamento di una grossa massa d’aria. La soluzione ideale per risolverlo sarebbe quella di intervenire a casa del vicino che ha il vizio di sbattere le porte, magari installando delle guarnizioni nuove o dei braccetti frenanti che impediscano loro di sbattere; in alternativa va realizzato un isolamento acustico fonoisolante e antivibrante su tutte le superfici impattate dalla vibrazione, come per esempio le pareti laterali, o le solette, ad esempio con un intervento di isolamento acustico delle pareti o di insonorizzazione del soffitto.

6. Il suono del telefono e delle notifiche

Isolamento Acustico Rumore
È uno dei suoni più moderni e più invadenti perché i telefoni suonano ad una frequenza acustica molto alta a cui il nostro cervello reagisce subito, in modo totalmente istintivo. Per ridurre il disturbo generato da questo rumore l’ideale è un’insonorizzazione adatta alle alte frequenze. Da realizzare sulle pareti o sui soffitti, a seconda di dov’è la sorgente del rumore.

7. Il rumore del vicino che fa pipì

Isolamento Acustico Bagno
Questo rumore si definisce un rumore intrusivo di tipo impattivo: è dimostrato, infatti, che questo flusso in particolare, specialmente se cade dritto nell’acqua, è in grado di generare delle vere e proprie vibrazioni che si trasmettono per via solida al muro e poi al resto delle strutture murarie. Si può ovviare a questo rumore con un intervento di isolamento acustico della parete divisoria che dà ottimi risultati.

8. I rumori provenienti dalle scale (della villetta accanto)

Insonorizzare Rumore Calpestio
È un rumore tipico delle villette a schiera o bifamiliari ed è dovuto ai passi dei vicini sugli scalini: quello che si sente in casa è un rumore sordo abbinato anche ad una sensazione di vibrazione che si avverte principalmente sui pavimenti. La soluzione ideale sarebbe quella di intervenire sui gradini del vicino; in alternativa si può intervenire con un isolamento acustico identificando, prima, quali sono le superfici su cui quella vibrazione va ad impattare. Nella maggior parte dei casi si tratta della parete laterale (vicina alle scale) e del soffitto.

9. I rumori provenienti dal vano scale del condominio

Insonorizzare Rumore Scale
Il rumore che viene generato nel vano scale di un condominio può derivare sia dalle voci di chi parla o urla sui pianerottoli, sia dall’impatto dei passi sui gradini delle scale. Per isolarsi dal rumore delle voci, l’ideale è un portoncino blindato fonoisolante che nei casi di maggiore rumorosità può essere completato anche con un intervento alla parete interna della propria casa. Per eliminare il rumore da impatto dei passi sui gradini, invece, la modalità ideale è simile a quella indicata al punto precedente.

10. L’abbaio del cane

Insonorizzare Rumore Abbaio
L’abbaio del cane è un rumore che si definisce “impulsivo”, cioè non è un rumore costante e prevedibile, ma è aleatorio e ad impulsi. Ha quindi dei picchi di intensità che il nostro orecchio percepisce come allarmanti, come elementi di attenzione da cui non si riesce a non fare caso. Si può ridurre in modo rilevante con un isolamento acustico delle superficie più esposte al rumore ma, proprio per i picchi di intensità che può raggiugere, non si può mai completamente azzerare.

11. Il rumore delle tapparelle elettriche e manuali

Isolamento Acustico Tapparelle
Le tapparelle elettriche sono molto silenziose, l’unico inconveniente potrebbe essere la vibrazione del motorino elettrico che le aziona. Questa vibrazione si trasmette sulle superfici dell’appartamento e in altre parti del palazzo ma si può schermare in modo molto eccellente. Il rumore delle tapparelle manuali, invece, è connesso più con l’impatto meccanico che ogni listarella produce sulle altre e con la rotazione del rullo avvolgitore.  Si risolvono entrambi con un isolamento acustico curato nei particolari, che sia fonoisolante e anche assorba le vibrazioni.

12. Il rumore dell’aspirapolvere e di altri elettrodomestici

Gli elettrodomestici che non generano vibrazioni sono responsabili di un rumore che si propaga principalmente per via aerea: questo rumore ha normalmente un’intensità medio/alta e ha una frequenza abbastanza semplice da insonorizzare. Si risolve brillantemente con un isolamento acustico delle superfici impattate.
 

13. Il rumore degli elettrodomestici che generano vibrazioni

Gli elettrodomestici che generano vibrazioni, non solo fanno rumore come gli elettrodomestici citati al punto precedente, ma hanno anche un impatto meccanico su una o più superfici: pavimenti e pareti in particolare.  Il progetto ideale per insonorizzare una casa da questi rumori dovrebbe prevedere almeno 2 interventi in contemporanea: la collaborazione del vicino che si renda disponibile ad installare supporti o piedini antivibranti per ridurre al massimo la trasmissione delle vibrazioni che questi elettrodomestici generano quando sono in funzione e la realizzazione di un intervento di isolamento acustico specifico per le vibrazioni con cui proteggere la propria casa.
 

14. Suoni della tv e dello stereo

Anche tv e stereo producono sia suoni, sia vibrazioni. La soluzione in questi casi è un isolamento acustico di altissimo livello: va studiata una composizione di materiali con masse diverse e con elementi antivibranti che riescano a fermare sia le onde ad alta frequenza delle voci e della musica, sia quelle a bassa frequenza generate dal subwoofer e dalle casse.
  

15. La musica in casa: suonare, cantare o ascoltare

La musica e gli strumenti musicali possono emettere uno spettro molto ampio di suoni. Ogni strumento musicale, infatti, emette melodie e frequenze sonore diverse dagli altri: alcuni strumenti coprono solo alcune frequenze dello spettro, altri (come per esempio il pianoforte o l’arpa) suonano note di ogni frequenza, dalle più basse alle più alte.  Un modo brillante per arginare questi problemi di rumore è prevedere degli interventi vicini alla fonte del rumore, cioè nella stanza di chi suona: si può chiedere ai vicini di suonare con le cuffie o con dei silenziatori, oppure di usare delle pedane antivibranti che assorbono parte delle vibrazioni generate ed evitando il contatto con il pavimento, ne limitano la propagazione per via solida. L’alternativa è insonorizzare la propria casa tenendo presente che il massimo risultato si ottiene se si progettano contropareti, controsoffitti e pavimenti adatti a proteggere proprio dalle onde sonore suonate dallo strumento del vicino.
 

16. Il rumore di un’attività economica in condominio

I rumori prodotti da un’attività economica che ha sede proprio nel condominio sono principalmente riconducibili alle voci dei clienti (dentro al locale o fuori), alla presenza di macchinari e strumenti elettrici o meccanici, e alla presenza di impianti di condizionamento o gruppi elettrogeni. Per proteggere un appartamento da questi rumori potrebbero essere necessari degli interventi sul soffitto, o sulle finestre, oppure sulle pareti o sui pavimenti.  Per ottenere un risultato pienamente soddisfacente serve una valutazione precisa dei rumori e dei punti deboli della propria casa. E poi, serve un progetto che definisca qual è l’isolamento acustico ideale che meglio si allinea alle frequenze dei rumori da schermare.

17. Il rumore sconosciuto

I rumori “sconosciuti” sono quei rumori che non hanno una fonte chiaramente identificabile e che le persone sentono ogni tanto, senza capire di cosa si tratta. Di solito non sono mai rumori di forte intensità ma hanno una particolarità: sono rumori a bassa frequenza. Sono toni molto bassi, onde lunghe che riescono a creare allarme nel sistema nervoso di chi li sente altrimenti passerebbero inosservati. La prima cosa da fare è identificare da dove vengono e che cosa li provoca per eliminarli alla fonte: la professionalità e la competenza del tecnico che fa la ricerca sono la chiave per trovare ed eliminare questi rumori.

18. Il rumore dei rubinetti

Il rumore dei rubinetti (o anche colpo d’ariete) è dovuto al flusso di acqua che si crea nelle tubazioni quando si apre o si chiude l’acqua, specialmente se si fa in modo repentino. Questo flusso, specialmente se i tubi sono a contatto con le strutture murarie, genera delle vibrazioni che si propagano in tutto l’edificio. Il primo step per eliminare questo problema sarebbe un intervento con un idraulico esperto che applichi degli speciali riduttori di pressione, dei tubi flessibili o dei dispositivi di ammortizzamento del colpo d’ariete; in alternativa è il caso di eseguire un intervento di isolamento acustico nel proprio appartamento che protegga dal rumore delle tubature e sia il risultato di una combinazione di materiali e di una tecnica di posa che assicurino il corretto e efficace trattamento delle vibrazioni.
 

19. Il rumore del gocciolio

Chi subisce questo rumore lo descrive come un rumore che si sente provenire dall’interno delle pareti o del soffitto, che qualche volta ha un ritmo più veloce e altre volte più lento. Il motivo principale per cui è uno dei rumori più odiati è per quello che fa presumere. Quando si sentono delle gocce si pensa subito ci siano delle infiltrazioni e questo è un motivo di agitazione e ansia che peggiorano la sensazione complessiva di disturbo.
 
La prima cosa da fare per risolverlo è localizzarlo con precisione e valutare a cosa è dovuto. Spesso non è connesso ad una perdita ed è dovuto alla particolare posizione o forma di alcuni tubi di scarico che, quando sono vuoti, tendono ad amplificare il rumore di singole gocce. Quando non si riesce a risolvere alla fonte, si possono isolare acusticamente, e con ottimi risultati, le superfici impattate dal rumore.
 
ISOLAMENTO ACUSTICO CASA è disponibile:
ISOLAMENTO ACUSTICO CASA
Cartaceo







Isolamento Acustico Casa Ebook
ISOLAMENTO ACUSTICO CASA
Ebook








ISOLAMENTO ACUSTICO CASA
Audiolibro








20. Il rumore degli scarichi

Questo rumore è dovuto principalmente alla turbolenza che l’acqua crea nelle tubazioni nell’atto di scorrere velocemente verso il basso. È un rumore connesso con le vibrazioni che si creano a causa di questo flusso e che si diffondono nella struttura muraria quando il tubo dell’acqua tocca o sfiora pareti o solette.
 
È generalmente più invasivo quando le tubature dell’acqua aderiscono o sono inglobate nel calcestruzzo: quello che succede in questi casi è che le vibrazioni della tubatura vengono trasferite agli elementi strutturali dell’edificio che sono una via di propagazione eccellente per il rumore. L’ideale per un isolamento acustico da questo rumore è una soluzione fonoisolante che abbia forti componenti antivibranti che riescano a dissipare le vibrazioni generate e silenziarle.

21. Il rumore della caldaia condominiale

Il rumore della caldaia condominiale è generalmente connesso con le vibrazioni che vengono generate dal funzionamento di tutte le sue componenti. Un primo step per la risoluzione del problema è un intervento al locale caldaia che punti alla correzione di alcuni elementi: si potrebbe, per esempio, frapporre pannelli fonoassorbenti e antivibranti tra i tubi e i muri, si potrebbe appoggiare la caldaia su appositi piedini che ne riducano le vibrazioni oppure sostituire alcune tubature con delle porzioni di materiale più elastico e pre-isolato. Nel caso in cui tutti gli interventi citati non producessero un miglioramento apprezzabile, allora la soluzione è quella di creare un isolamento acustico specifico per le vibrazioni direttamente negli appartamenti che ricevono il maggiore disturbo.
 

22. Il rumore del ticchettio delle tubature

È un rumore connesso all’uso dell’acqua calda sanitaria e dei caloriferi. Si sviluppa quando un tubo in cui circola l’acqua calda proveniente della caldaia è bloccato dal calcestruzzo. Un tubo cementato, infatti, non può dilatarsi/restringersi quando la temperatura dell’acqua si alza/si abbassa e quello che succede è che aumenta il suo stato di sforzo fino a cambiare posizione picchiando letteralmente contro il cemento che lo intrappola. L’ideale, per risolvere il problema, sarebbe cercare il punto in cui la tubatura è a contatto con il calcestruzzo e sostituire la porzione di tubo intrappolata.  L’alternativa è isolare acusticamente la parete/le pareti da cui si sente arrivare il rumore con una tecnica che abbini materiali fonoisolanti a materiali antivibranti.
  

23. Il rumore dell’impianto di riscaldamento a pavimento

Quando il vicino al piano di sopra ha un impianto di riscaldamento a pavimento è possibile che lo si senta funzionare dal piano di sotto. La ragione, di solito, è la pressione dell’acqua che circola nelle serpentine che potrebbe essere stata tarata male o potrebbe non essere adeguata alla portata dell’impianto. Ma può essere anche dovuto alla presenza di aria nei tubi o alla risonanza acustica di tubi e soletta. Si può risolvere alla fonte, intervenendo facendo ricalibrare l’impianto, oppure a casa di chi è disturbato con una soluzione di isolamento acustico fonoisolante e antivibrante che non esponga, in nessun caso, al rischio di bucare le serpentine che scorrono immerse nella soletta.
  

24. Il rumore della stufa a pellet

Il rumore che fa una stufa a pellet ha spesso a che vedere con la qualità dei materiali con cui è costruita, con la posizione che le viene assegnata in casa e con la frequenza e la bontà della manutenzione che le si fa. Il primo passo da fare è curare questi aspetti, cambiandole posizione o appoggiandola su supporti antivibranti, per esempio, e vedere se cambia la rumorosità. Se, però, la stufa continua a fare rumore allora occorre realizzare un isolamento acustico a casa di chi viene disturbato prevedendo una soluzione che sia fonoisolante e antivibrante.
 

25. Il rumore del condizionatore

Il rumore del condizionatore può derivare dall’unità esterna o dagli split a parete o a soffitto. La maggior parte delle volte questo problema si risolve curando i punti di contatto tra gli elementi del condizionatore (unità esterna e split) e le superfici della casa, con l’interposizione di materiale antivibrante per esempio. Anche la sostituzione di parti vecchie o difettate e una corretta manutenzione aiutano a ridurre la rumorosità. Nel caso in cui serva un intervento più efficace, allora il consiglio è di coprire/schermare la macchina esterna con barriere ed elementi fonoisolanti fonoassorbenti e antivibranti, e di insonorizzare, con una controparete fonoisolante, la casa in cui si sente il rumore proveniente dallo split.
   

26. Il rumore dell’impianto di areazione

Il rumore dell’impianto di areazione è uno dei rumori più difficili da ridurre perché la sua intensità aumenta man mano che ci si allontana dal motore ed è, quindi, massima quando l’aria raggiunge le bocchette di un appartamento. La chiave in questi casi sta nella progettazione dei condotti che non dovrebbero avere punti di contatto con le strutture murarie, non dovrebbero avere restringimenti o curve troppo a gomito e che dovrebbero avere una portata adeguata alla cubatura da raffreddare/riscaldare. In generale, per ridurre efficacemente la rumorosità di questi impianti si può intervenire sull’appoggio e sulla manutenzione del motore e dei ventilatori e si possono installare silenziatori e setti fonoassorbenti nel corso di tutto il percorso dell’aria fino ad arrivare negli appartamenti.
 

27. Il rumore dell’ascensore

Il rumore dell’ascensore ha diverse ragioni e si sente in diversi momenti del suo funzionamento. Ad esempio: fa rumore alla partenza dai piani, al momento dell’apertura o chiusura delle porte, durante il percorso o nella fase di fermata. In genere la rumorosità di un ascensore è legata alle vibrazioni che emette e che si trasmettono per via solida a tutta la struttura dell’edificio. Il primo step per risolvere questo problema è organizzare una nostra visita al locale macchina insieme all’ascensorista o alla ditta che ha installato l’ascensore per pianificare i primi interventi sui motori, sulle guide, sull’argano. In tanti casi questi interventi sono sufficienti per ridurre la rumorosità complessiva, ma è possibile che per qualcuno dei condomini questi non siano sufficienti per ridurre il disturbo in modo significativo. In questi casi si consiglia di intervenire sulle superfici della propria casa che sono maggiormente impattate dal rumore dell’ascensore oppure di progettare una stanza completamente insonorizzata che è una soluzione pienamente risolutiva.
  

28. Il rumore dell’autoclave condominiale

Le cause di questo rumore andrebbero ricercate sul posto insieme alla ditta che ha installato l’autoclave condominiale. La macchina potrebbe aver bisogno di manutenzione straordinaria, ci potrebbero essere guasti o malfunzionamenti nell’impianto della pompa o del pressostato, le dimensioni degli elementi potrebbero non esser più allineate alla portata di acqua necessaria o potrebbe esserci un contatto troppo ravvicinato tra le tubature e le pareti. Il primo passo da compiere, quindi, è quello di verificare come ridurre la rumorosità complessiva con interventi di sistema. Nel caso in cui questo non desse risultati rilevanti o apprezzabili, allora è consigliabile eseguire un intervento di isolamento acustico direttamente nelle stanze/appartamenti che sentono il disagio maggiore.
  

29. Il rumore del traffico stradale

Il rumore del traffico stradale è uno di quelli meno tollerati nel nostro paese anche perché è connesso con il concetto di inquinamento dell’aria oltre che con quello del disturbo da rumore.  Il rumore del traffico è generalmente difficile da eliminare perché è un mix di rumori e vibrazioni. Unisce infatti il rumore sonoro dei motori e dei clacson alle vibrazioni prodotte dagli pneumatici che fanno presa sull’asfalto. La soluzione più efficace per questi rumori si compone di due passaggi che assicurano il massimo del risultato se sono eseguiti insieme: un intervento sui serramenti e uno di potenziamento dell’isolamento acustico della facciata esposta.
  

30. Il rumore della metropolitana

Il rumore della metropolitana, come quello del traffico, deriva da un misto di rumore e di vibrazione. L’intensità di questi due elementi dipende sia da quanto sono effettivamente vicine le rotaie rispetto alle fondazioni della propria casa, sia dal fatto che ci sia, o meno, nelle vicinanze di una stazione. Per insonorizzare efficacemente una casa che sia invasa in modo fastidioso dal rumore della metropolitana serve un intervento completo: la “stanza nella stanza”, ovvero una camera che abbia doppie pareti, un doppio pavimento, un doppio soffitto e nuovi infissi: il tutto insonorizzato perfettamente.

31. Il rumore del tram

Il rumore del tram è tra i più odiati in città: quando un tram passa davanti ad una finestra aperta, può generare picchi di rumore altissimi (anche oltre i 100 dB) e fa vibrare muri e vetri. Un ottimo modo per ridurre il disturbo generato dal rumore del tram a casa propria è lo stesso indicato per il traffico delle auto, ovvero un intervento sui serramenti e uno di potenziamento dell’isolamento acustico della facciata esposta. Tuttavia, nei casi in cui il fastidio delle vibrazioni generate fosse insopportabile, la soluzione ideale potrebbe essere una stanza completamente insonorizzata (una stanza nella stanza).  

32. Rumore del treno e della ferrovia

L’inconveniente principale dei treni è che generano un rumore ad altissima intensità sonora e vibrazionale che si ripresenta ad intervalli regolari e disturba le attività giornaliere oltre che il silenzio notturno delle case, degli uffici e di tante altre attività. A seconda di quale sia la componente di rumore principale, sono diverse le soluzioni su cui ci si può orientare per insonorizzare una casa: di solito io suggerisco interventi incrementali che, eventualmente, lasciano sempre spazio per essere ampliati e amplificati.
 
Si comincia con un intervento sui serramenti da estendere alla facciata, ai soffitti o ai pavimenti nei casi peggiori.
  

33. Il rumore dell’aeroporto

Tra i rumori più intensi in assoluto c’è il rumore degli aerei. Si tratta di un rumore che si può risolvere in modo molto efficace anche se bisogna tenere presente che il livello di resa dell’isolamento acustico diminuisce all’aumentare della vicinanza con l’aeroporto.
A chi abita a meno di 1 Km dall’aeroporto in linea d’aria conviene crearsi una “stanza nella stanza” da dedicare al riposo e al silenzio in cui stare almeno durante la notte.
 
Per chi abita più distante o si sente meno infastidito dal rumore del decollo, si può pensare a soluzioni intermedie di isolamento acustico dei serramenti, di potenziamento della facciata o dei soffitti o dei pavimenti.
  

34. il rumore proveniente da locali e discoteche

Questo è un rumore tipicamente notturno ed è legato alla presenza, sotto casa o nelle vicinanze, di dehor oppure di locali (pub o ristoranti) con aree all’aperto o di discoteche. È un rumore in cui si mischiano componenti di rumore aereo, espresse principalmente dalle voci, ma anche dal rumore di bicchieri e posate per esempio, con componenti vibrazionali connesse con la musica o con i movimenti di tavoli e sedie. La soluzione per proteggersi e difendersi da questi rumori è sempre quella di investire sul potenziamento dell’isolamento acustico della propria casa: il raddoppio delle finestre, una nuova controparete interna che potenzi il potere fonoisolante della parete di facciata e l’insonorizzazione del tetto in legno sono gli interventi che risolvono queste problematiche e riportano il silenzio e la quiete, di giorno e di notte.
 

35. Il rumore di condizionatori e macchinari

Il rumore di condizionatori e macchinari si sente quando si vive accanto o nei pressi di un’attività che ha impianti o macchinari che non si possono fermare. Quando sono in funzione, infatti, questi strumenti producono suoni sordi e vibrazioni. La soluzione ideale quando si sente questo disturbo sarebbe quella di intervenire direttamente alla fonte, schermando quei macchinari o costruendo cabine/barriere intorno agli strumenti rumorosi in modo tale da ridurre da subito l’impatto che le loro onde hanno in tutto l’ambiente circostante. Ma, spesso, questo non è possibile e allora non resta che proteggersi da sé intervenendo sulle proprie finestre, tetti e pareti di facciata potenziando l’isolamento acustico e creando, finalmente, una barriera efficace che impedisca a questi rumori di disturbare, di notte ma anche di giorno.

36. Il rumore dei cantieri

Il rumore di un cantiere ha uno spettro acustico ampio e diversificato e, spesso, ha a che vedere anche con la produzione di vibrazioni che si propagano direttamente dal terreno su cui sono provocate e raggiungono le fondazioni delle case vicine. Per la soluzione in termini di isolamento acustico, io consiglio sempre di iniziare per gradi e verificare il beneficio. L’ideale è iniziare con un potenziamento dell’isolamento acustico della propria facciata esposta al cantiere (con applicazione di doppi serramenti e con l’installazione di una controparete antirumore e antivibrante), per poi eventualmente continuare con l’isolamento acustico del soffitto/tetto/solaio del pavimento.
  

37. Il rumore delle campane

Il rumore delle campane è spesso sottovalutato, ma quando il campanile è troppo vicino, chi abita nei dintorni può sentirsi assillato da quel suono, soprattutto se suonano ogni mezz’ora (o ogni quarto d’ora, come capita in alcuni comuni). Le campane sono veri e propri strumenti musicali con tanto di cassa di risonanza. La soluzione qui è il potenziamento dell’isolamento acustico della facciata esposta al rumore con un intervento che dovrebbe riguardare sia le finestre, sia la parete interna e che crei un vero e proprio schermo che non faccia entrare i rumori nella stanza.
  

38. Rumore degli allarmi

Il rumore degli allarmi è un problema prevalentemente notturno che interessa molte più persone di quanto sembri a prima vista. Peraltro, le onde sonore emesse dagli allarmi hanno tutte una frequenza abbastanza alta, di solito tra i 1.800 Hz e i 3.500 Hz (più o meno quella del pianto di un neonato) che hanno la particolarità di mettere in allarme il nostro cervello e di rendere molto difficile non farci caso. Per fortuna, però, schermare e insonorizzare questo tipo di onde non è complicatissimo: servono materiali adatti alle alte frequenze e un accurato studio delle superfici da trattare che, visto che si tratta di un problema notturno, potrebbero essere solo quelle della camera dal letto. E, come per altri rumori ambientali, si potrebbe cominciare potenziando l’isolamento acustico delle finestre, per procedere poi con la parete interna e con tutte le altre superfici se si vuole migliorare il risultato.

39. Il rumore dello stadio

Il rumore dello stadio è uno dei più intensi di tutti, anzi, sembra quasi che comprenda tutti i rumori di cui abbiamo parlato. Dallo stadio provengono urla delle persone, voci amplificate da microfoni, musica e suoni vari appartenenti a tutto lo spettro, dai più bassi e profondi ai più alti e squillanti e poi vibrazioni causate da salti e dalle conseguenti oscillazioni degli spalti. Per chi abita nelle vicinanze dello stadio ed è particolarmente infastidito, non c’è altra soluzione che regalarsi una “stanza nella stanza”. Per chi abita più distante, si può pensare a soluzioni intermedie di isolamento acustico dei serramenti, di potenziamento della facciata o dei soffitti o dei pavimenti.
  

40. Rumori in giardino o in terrazzo

I rumori in giardino/terrazzo stanno diventando un tema sempre più frequente delle chiamate dei clienti. Sono sempre di più le persone che vorrebbero godersi il silenzio anche all’aperto, nei propri giardini o terrazzi e che, invece, vedono le loro serate e i loro pomeriggi invasi dal rumore del traffico, dalle urla dei vicini del giardino accanto o dal rumore di impianti di vario tipo.  Anche per loro c’è una soluzione di isolamento acustico finalizzata alla riduzione del disturbo da rumore. Parlo di riduzione del disturbo e non di insonorizzazione perché è impossibile “insonorizzare” uno spazio aperto. Si può intervenire per ridurre la quantità di rumore creando, per esempio, delle barriere acustiche antirumore, ovvero delle superfici, che potranno avere qualsiasi forma e dimensione, da posizionare tra la fonte del rumore e lo spazio da proteggere realizzate abbinando materiali ed elementi studiati in base alle esigenze. Le barriere danno risultati tanto migliori quanto più vicine sono alla fonte del rumore.





Scopri perché Sorgedil può dare la garanzia 100% sui suoi isolamenti acustici, soddisfatti o rimborsati al 100%.
 
Sai che tutti gli altri la negano o la fanno pagare a parte?



Sai che il 35% delle richieste di intervento/consulenza che riceviamo arriva da persone che hanno appena fatto eseguire da altri un intervento di isolamento acustico nella loro casa e non ne sono soddisfatti?

Il lavoro di isolare-schermare-ridurre i rumori è un mestiere che ha un altissimo livello di complessità e sono poche le ditte di cui ci si può davvero fidare.
ISOLAMENTO ACUSTICO CASA è disponibile:
ISOLAMENTO ACUSTICO CASA
Cartaceo







Isolamento Acustico Casa Ebook
ISOLAMENTO ACUSTICO CASA
Ebook








ISOLAMENTO ACUSTICO CASA
Audiolibro








Isolamento Acustico Casa è in versione cartacea (copertina flessibile), in ebook e in Audiolibro.
 
 
La versione cartacea ha la copertina flessibile e caratteri ben visibili per una lettura scorrevole che non affatica. Si può tenere a portata di mano per consultarla ogni volta che serve.
È disponibile su:


 

La versione ebook è veloce e sempre disponibile, permette di collegarsi velocemente ai link presenti sul libro e di utilizzare la funzione di ricerca per leggere e ritrovare le porzioni che più ti interessano.


 

La versione audiobook è molto ricca e unica nel suo genere. Abbina una narrazione chiara e coinvolgente a tanti suoni e rumori domestici che la rendono un’esperienza viva che si ricorda a lungo.



Sorgedil è l’unica azienda italiana di isolamenti acustici che si occupa dell’insonorizzazione di tutte le superfici della casa e l’unica che può permettersi di garantire il risultato al 100%.

Sorgedil opera in modo diverso da tutti gli altri:
 
  • ELABORA un preventivo gratuito personalizzato a distanza, sulla base di un’intervista precisa al cliente e dopo aver ricevuto misure, foto e video dell’ambiente da insonorizzare,
  • ORGANIZZA un sopralluogo con un Tecnico (non con un venditore d’assalto) che nel corso della visita misura i rumori accuratamente per definire la composizione ideale dell’isolamento acustico,
  • DEFINISCE un progetto di insonorizzazione preciso che garantisce al 100% la risoluzione del problema di rumore e che, volendo, si può scegliere di far attuare da altri fornitori, con i rischi del caso,
  • FORNISCE a chi ne fa richiesta, una relazione/perizia ufficiale e firmata da un Tecnico Competente in Acustica da usare a fini legali,
  • ESEGUE i lavori di isolamento acustico direttamente con personale fidato, formato ed esperto, mai avvalendosi di subappaltatori sconosciuti,
  • RISOLVE qualsiasi problema di rumore intervenendo alla fonte o costruendo contropareti o controsoffitti acustici, sostituendo finestre antirumore, cassonetti e porte acustiche, realizzando pavimenti o gradini insonorizzati e installando barriere e schermature acustiche di ogni tipo,
  • APPLICA 2 tecniche esclusive e brevettate: SuonoStop® e Vibraless® che sono le ultime innovazioni per insonorizzare una parete, insonorizzare un soffitto o per interventi più complessi come insonorizzare una stanza completa,
  • VANTA centinaia di recensioni positive VERE e VERIFICATE su TrustPilot.


Perchè aspettare? Chiama ora!
Numero Verde Gratuito Attivo h 24 - 7/7
Contatti Sorgedil Insonorizzazione Soffitto


Oppure, compila subito il modulo sottostante
e sarai contattato entro 24 ore

             






Ho letto l'informativa privacy e acconsento al trattamento dei dati personali Art. 13 Regolamento UE 679/16 e alla ricezione di informazioni commerciali
Copyright © Sorgedil 2021 - P.IVA 03208620132
Trustpilot



Torna ai contenuti